martedì 6 agosto 2013

La Dama guantata...



Mi vien quasi voglia di iniziar a scrivere lettere, con carta spessa e profumata, intingendo il pennino nell'inchiostro.


Immaginandomi 
elegante e finemente truccata, quasi come fossero altri tempi.
...

























"Era una mattina fredda e nuvolosa in una Londra invasa dalla foschia, il tichettio della pendola a ricordarle che mancava poco tempo e poi sarebbe dovuta partire per un lungo viaggio.
I bauli elegantemente uno sopra l'altro aspettavano solo di esser riposti nella macchina mentre le sue mani fasciate da un paio di lunghi guanti bianchi avorio erano intente a chiudere la lettera e lasciandovi cadere sopra due gocce di profumo, il suo profumo, per lui...
A ricordargli mentre leggerà la lettera che non potrà più fare a meno di quel profumo, senza rendersene conto, perchè i profumi sono gli elisir più potenti del mondo...
Lui .. l'ammiratore sconosciuto che gentilmente le aveva recapitato un dono pocanzi tramite un pacchettino trovato sulla soglia di casa.
Un paio di guanti da guida...
Mille pensieri si affacciano nella mente di lei mentre dà la lettera al suo fido valletto, cosa le riserverà la prossima corrispondenza? 
...



















“L’amicizia tra uomo e donna è cosa assai ambigua e scivolosa e questo aumenta il fascino del dono, che un tempo i cicisbei accompagnavano con queste parole: ”Accettateli, mia signora, perché l’amicizia più vera si stringe attraverso un guanto”. (Il lecito e l’illecito. Capitolo VIII. La Mano, il Guanto).


thanks for this gift Mr. X
by
Sermoneta Gloves


Share:

Nessun commento

Posta un commento

© PursesintheKitchen Blog by Carola Disiot | All rights reserved.
Blogger Template by pipdig