venerdì 13 novembre 2015

Siamo tutti "Amici di Scuola"




La scuola... Quanti ricordi, la cartella sulle spalle con il suo carico di libri. Le corse per prendere l'autobus, le mamme affannate ad accompagnare i più piccini.
Caffè presi al volo, focaccia unta mangiata camminando velocemente pensando alla lezione di informatica e ai turni che avremmo dovuto fare al computer per poter imparare il magico mondo che poi sarebbe stato il mio lavoro da grande.

 
Ora le scuole dovrebbero essere attrezzate per permettere a tutti gli alunni di utilizzare le nuove tecnologie. Ma non sempre è così. Quest'anno, per fortuna, ci sono due iniziative a favore della scuola: "Amici di Scuola" di Esselunga e "Coop per la Scuola", che permettono alle scuole italiane di ottenere materiali didattici e attrezzature informatiche gratuitamente.
Entrambe iniziative lodevoli ma con importanti differenze; quella più vicino a me è sicuramente quella proposta da Esselunga.
L'ho scoperta facendo la spesa per tutta la famiglia nel supermercato che ho sulla strada di casa e mi ha colpito subito positivamente. In cassa la commessa, assieme allo scontrino, mi ha fornito 2 buoni con la dicitura "Amici di Scuola", buoni che posso donare alla scuola di quartiere e che serviranno per ottenere gratuitamente attrezzature informatiche e materiale didattico.
La mia bimba ha iniziato da pochissimo il nido e da mamma il pensiero è subito corso a lei, a tutti i materiali che possono servire alla scuola per poterle dare i giusti stimoli durante la sua crescita.
Quindi perché no! Già abitualmente faccio la spesa da Esselunga ma oggi ho un motivo in più per continuare a farla: con poco posso aiutare mia figlia e i suoi compagni di scuola. Sì, perché con 25 euro di spesa e/o 50 punti fragola abbiamo un buono da consegnare alla scuola.
Coop ha organizzato un'iniziativa analoga dal nome "Coop per la Scuola", ma la differenza si può già vedere nel monte spesa necessario per ottenere i premi in catalogo, molto più elevato rispetto a quello di "Amici di Scuola". Le differenze sono evidenti, basta sfogliare i cataloghi delle due iniziative. Ad esempio, per avere un proiettore portatile con "Amici di Scuola" servono 1.000 buoni, per un monte spesa complessivo di 25.000 euro; mentre con "Coop per la Scuola" servono 4.800 buoni per un monte spesa di 48.000 euro.
Una bella differenza!
Quindi salta subito all'occhio che la scuola che partecipa ad "Amici di Scuola" con lo stesso importo speso dalle famiglie potrà ricevere 2 premi anziché 1.
Fino al 18 novembre possiamo fare tanto per i nostri figli, nipoti, cuginetti facendo semplicemente la spesa e poi consegnando i buoni alla scuola che vogliamo sostenere.
Se poi non avete figli potete comunque aiutare la scuola del quartiere che sia dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado. In fondo la spesa dobbiamo farla, no? Tanto vale essere più buoni consegnando i buoni! ;)
Più informazioni sull'iniziativa si possono trovare sul sito ufficiale  





Share:

Nessun commento

Posta un commento

© PursesintheKitchen Blog by Carola Disiot | All rights reserved.
Blogger Template by pipdig