lunedì 11 marzo 2019

Volume: l’hair trend del 2019






In un momento in cui la moda vive di continui richiami agli anni ’80 e ’90, i capelli non sono da meno. Niente di sorprendente, quindi, a vedere uno degli hair trend più in voga in quegli anni fare ritorno sulle passerelle: parliamo delle chiome cotonate e di tutti quei look ondulati e stravaganti. Per sintetizzare il tutto potremmo usare una sola parola: volume. E non è tutto, perché pare che questo trend si sia portato dietro anche quel desiderio di libertà e di espressione tipico di quel tempo, allontanandosi dal minimalismo degli ultimi anni. Dunque largo ai bigodini e agli arricciacapelli, ai bun e ai frisé, nel nome dell’unica regola di tendenza: il super spessore.


Dare volume con i prodotti giusti


Sì al grande ritorno del trend degli anni ’80, ma con qualche differenza: diremo addio alla rigidità di quelle chiome e all'abuso di lacche, gel e schiume fissanti. Oggi le donne desiderano un volume super ma anche morbido, attento alla salute del capello, e lontano anni luce dai prodotti di scarsa qualità spesso usati in quel periodo glorioso. Per volumizzare la chioma in modo rispettoso, il balsamo e lo shampoo giocano un ruolo a dir poco cruciale: devono essere in grado di regalare volume ma anche di nutrire il capello, per poterlo rendere più forte. Soprattutto in presenza di capelli fini e sfibrati, è importante selezionare il miglior shampoo volumizzante adatto a fortificare i capelli: un passaggio necessario per poter garantire benessere alla nostra chioma. Anche il balsamo prescelto dovrebbe essere capace di favorire l’inspessimento dei capelli, così come le maschere e gli spray.

Come lavare e asciugare i capelli

Per aumentare il volume dei capelli bisogna anche sapere come lavarli e come asciugarli nella maniera corretta. Si parte proprio dal lavaggio, una fase che dovrebbe contemplare l’uso di acqua tiepida e mai troppo calda. Il balsamo andrebbe usato solamente sulle punte, e non dovrebbe lasciare alcun residuo (quindi va risciacquato con attenzione). Il consiglio è di eseguire l’ultimo risciacquo usando acqua minerale, ottima per rivitalizzare la struttura del capello. Per asciugarli nel modo giusto, invece, si consiglia di partire sempre da una chioma trattata correttamente: il capello andrebbe tamponato prima di usare strumenti come l’arricciacapelli e le piastre, per evitare di bruciarlo. L’uso dei bigodini di media grandezza è un modo classico per donare volume e per cotonare i capelli, però richiede molto tempo. Un sistema decisamente più veloce è la spazzola tonda riscaldante e volumizzante, ottima per evitare l’effetto crespo. Infine, si consiglia di buttare i capelli verso il basso e di scompigliarli, una volta asciutti, definendo poi le punte con delle apposite creme.

Hairstyle voluminosi di tendenza


Direttamente dai “voluminosi” anni ’80, oggi possiamo contare su una serie di acconciature classiche ma di nuovo di tendenza. Vi basti pensare al tradizionalissimo capello cotonato e bombato, ma anche ai ricci e ai boccoli ottenuti sulle lunghezze, grazie agli spray texturizzanti. Meno evidente e più sobria è l’acconciatura con il volume al naturale, mossa e sciolta, e arricchita ovviamente da un prodotto volumizzante. Altro grande classico ereditato dagli anni ’80 è l’acconciatura super riccia e a tutto volume, ottenuta asciugando i capelli con i diffusori. Anche il super riccio con ciuffo è un taglio anni ‘80 che oggi va molto di moda, con la cotonatura sulle lunghezze. Altri esempi degni di menzione sono i ciuffi ribelli e il volume super vintage, che si sviluppa in verticale. Infine, da citare anche le opportunità date dal frisé: ottimo per i capelli lunghi, e per le donne che amano le acconciature glamour.


Volume e anni ’80: stavolta non si parla di musica ma di acconciature, vista l’attenzione della moda odierna verso questo stile.


Share:

Nessun commento

Posta un commento

© PursesintheKitchen | All rights reserved.
Blogger Template by pipdig