martedì 3 dicembre 2013

Alla scoperta di Pierre Mantoux parte 1 !





Oggi vi parlerò di un family brand dal nome all'apparenza straniero ma tutto italiano!
capitanato da Patrizia Giangrossi e le sue figlie.
Ho avuto modo di conoscere Patrizia in una fredda mattina milanese.
 Ha raccontato a me ed altre blogger e giornaliste la sua storia.
Una storia di una famiglia italiana
dedita alla creazione di calze da più di 80 anni !
Tutto nasce nel 1932 da Ottorino Giangrossi con la fondazione de
 l'Industria lombarda calze a telaio.



Azienda che unì la qualità della seta italiana ai telai tedeschi, questi vennero rimpiazzati negli anni del dopoguerra dai telai americani e dalle macchine circolari inglesi.
Negli anni '60 grazie all'entrata in azienda della moglie del figlio di Ottorino, la signora Velia la distribuzione subisce un cambiamento di qualità . Dall'ingrosso si passa al dettaglio e con una gamma di 56 varianti di colori!
Pensate che all'epoca non era come per noi oggi andare in merceria e comprare un bel paio di calze o collant. 
La comodità non era contemplata se si voleva esser belle e sexy!
Forse il detto "Se bella vuoi apparire un poco devi soffrire " nacque con l'avvento di stretti bustini e stecche di balena?

Per fortuna l' avvento della Lycra ci ha semplificato e reso "morbida" la vita!
Basti pensare ai costumi da bagno che non si asciugavano mai, il tessuto rimaneva bagnato per ore creando non pochi disagi alle donne di allora!
La fibra Lycra ( un filo invisibile ma che arrotolato su un rocchetto assume un colore bianco candido)  permise ai filati che componevano l'intimo, i costumi, l'abbigliamento ed ovviamente le calze ed i collant di ottenere performance, vestibilità e un comfort superiore.

 Durante gli anni 70 e 80 vede la sua nascita il collant velato con pois microscopici
( attualissimo per ogni fashion victim che si rispetti ! )
il pizzo e Pierre Mantoux spiccano il volo !
Tutti gli stilisti lo vogliono alle loro sfilate con le sue calze pregiate, le quali grazie all'entrata in azienda di Patrizia, si arrichiscono di strass, nappe e reti sofisticate.
Pensate che agli inizi degli anni 80 la testimonial d'eccezione a cui si deve forse parte del successo mondiale di Pierre Mantoux è stata Diana, la scomparsa principessa del Galles .
Oggi Pierre Mantoux è sinonimo di moda ed eleganza, dai dattegli sofisticati.
La fibra lycra si evolve e diventa più resistente ed elastica rendendo le calze sempre più resistenti.
Se per qualsiasi motivo dovesse rompersi la calza si creerà un piccolo buchino che non permetterà più alla fastidiosa smagliatura di rovinarci la serata ;)
( speriamo che il buchino compaia in qualche punto nascosto da non buttare così via la calza!) 

Ma non é finita qua .... nel prossimo post vi spiegherò che la progettazione di un collant fa davvero la differenza nella comodità di tutti i giorni!
Vi lascio alcuni indizi....
Elastici che ci costringono la vita, disegno del piede e giro coscia troppo stretto vi dicono qualcosa? :)
xxx
Carola



























Share:

33 commenti

  1. Adoro ed uso da sempre le loro calze che sono assoluta garanzia di qualitá.
    Sei bellissima nella prima foto amore.
    Ma quando ci vediamo? Mi manchi

    NEW POST

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  2. Ma che belle! Non conoscevo questo brand di collant!
    XoXo
    Mary
    New Post-> http://www.modidimoda-mapi.blogspot.it/2013/12/fashion-food-i-macaron.html

    RispondiElimina
  3. Look lovely!

    Kisses from www.withorwithoutshoes.com

    Today I bring you a Very Comfy Casual outfit....with an amazing pair of sneakers! Don't miss it
    Worldwide Giveaway which will help you to renew your closet

    RispondiElimina
  4. Una qualità davvero ottima...tu sei splendida Carola...un bacione Marika
    che ne pensi del mio post?
    http://www.fashionsmile.it/fashion-blogger/sammy-dress-wishlist/

    RispondiElimina
  5. E meno male che le hanno inventate! Bellissime poi queste calze!
    Fabiola

    wildflower girl
    Facebook page

    RispondiElimina
  6. Bellissima nella prima foto <3
    Un nuovo OUTFIT
    ti aspetta sul mio blog!
    Mi piacerebbe sapere che cosa ne pensi! :)
    www.it-girl.it
    Un bacione,
    Ele

    RispondiElimina
  7. sono tutte splendideeeeeeeeeeeeeeeeeeeee...un bacione
    Oggi su METAMORPHOSE CONCEPT ti aspettano due post: il primo sulle tendenze moda scarpe di questo A/I 2013/14 ed il secondo sulla meravigliosa collezione Sicilian Jewels DOLCE & GABBANA Natale 2013..Ti aspetto!!

    RispondiElimina
  8. Non conoscevo questo brand!!!! Fantastici davvero i collant!
    http://www.maridress.blogspot.it/
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog

    RispondiElimina
  9. Ma che belle tesoro!
    Un bacione

    Carolina

    www.the-world-c.blogspot.com

    RispondiElimina
  10. Bellissime queste calze! Ho visto che alla parete c'è un calciatore che piace molto al mio babbo! :-)

    Baci

    Elena
    http://scorzadilimoneblog.wordpress.com

    RispondiElimina
  11. le conosco...sono bellissime e particolari..
    bacioni

    RispondiElimina
  12. .... ed arrivò il momento di mettersi le calze!
    Quante belle proposte! ;)

    Bacio
    Elisa - My Fantabulous World

    RispondiElimina
  13. Io le avevo già puntate nel post di ieri!:) Quest'azienda è storica ma non sapevo che Diana ne fu testimonial d'eccezione. Per fortuna davvero si è arrivati alla Lycra, non so come facessero prima, io sarei morta di fastidio!!^^ Che bella tu nella prima foto! Un bacio Carola!:**

    RispondiElimina
  14. Eh sì, dobbiamo mettere le calze... Proprio belle queste!
    Abbiamo trasferito il nostro blog, ti va di seguire con gfc anche quello nuovo? Ovviamente ricambiamo!
    www.sevacolazione.blogspot.it
    S&V

    RispondiElimina
  15. Che belle quelle calze! I buchini nei collant sono proprio una tortura! Sono curiosa a proposito del prossimo post!

    New post on lowbudget-lowcost Fashion Blog

    RispondiElimina
  16. conosco benissimo questo brand!
    i suoi collant sono favolosi!
    fantasie uniche!


    www.vaillaandsoap.com
    newpost

    RispondiElimina
  17. as someone who doesn't like wearing tights,this is the fun way hehe.they are uniquely designed.
    xx
    Style Of OzOz
    Style Of OzOz Facebook Page

    RispondiElimina
  18. Buna giornata Carola...baci Marika
    Passa da me per un saluto...
    http://www.fashionsmile.it/fashion-blogger/sammy-dress-wishlist/

    RispondiElimina
  19. Un bacione!
    http://www.maridress.blogspot.it/
    http://www.bloglovin.com/maridress
    https://www.facebook.com/maridressfashionblog

    RispondiElimina
  20. quanto sono ignorante, non pensavo fosse italiano.. eppure le uso ed anche spesso!!!
    grazie per questo post!

    RispondiElimina
  21. non le conoscevo onestamente!!! molto interessante...


    new post
    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/sognando-con-sara-greco-gioielli-idee-regalo-per-natale/
    Grazie
    Mari

    RispondiElimina
  22. Loved visiting your blog… great post beautiful!
    Kisses from Miami,
    Borka
    www.chicfashionworld.com

    RispondiElimina
  23. non conoscevo questo brand, ma da oggi entrerà nella lista dei prossimi acquisti, grazie :)
    Dai un'occhiata al mio ultimo post, se ti va. Mi piacerebbe sapere il tuo parere :)
    Un saluto!

    New Post: November's Outfits Re-cap

    www.somefashionbites.blogspot.it

    RispondiElimina
  24. Buona giornata tesoro! Un bacio Marika
    Che ne pensi del mio post?
    http://www.fashionsmile.it/fashion-blogger/passione-per-i-dettagli/

    RispondiElimina
  25. Nice post :)

    http://closertotheedgeblog.blogspot.com/

    RispondiElimina
  26. Un bacio amore , buona giornata

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  27. buona serata cara


    new post http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/revolution-di-akkua/

    grazie

    Mari

    RispondiElimina
  28. Che spettacolo queste calze, me volere :P
    Buona domenica :)
    Carmy

    RispondiElimina

© PursesintheKitchen Blog by Carola Disiot | All rights reserved.
Blogger Template by pipdig