lunedì 14 marzo 2016

# MFW16 Stella Jean


Milano fashion week, la sfilata di Stella Jean accoglie gli ospiti della Milano Moda Donna con un coro gospel
Ho già i brividi
Una sfilata forse un pò "difficile" nel senso che la stilista è molto concettuale. Ama raccontare tramite le sue creazioni facce di una stessa medaglia, in questo caso nella collezione autunno inverno 2016/2017 ci racconta le espressioni iconografiche del Ritratto e della Maschera

Vecchio e Nuovo continente si fondono, abiti che sfoggiano lo status di appartenenza, l'evocazione degli antenati raccontati attraverso maschere sub sahariane. Maschere viste anche dal punto di vista europeo attraverso grandi artisti come Brâncuși, Modigliani, Giacometti, Picasso
Una cultura dell’incontro e della sovrapposizione tra arte e moda, sottolineata anche dalle
sculture-gioiello di Pedro Cabrita Reis, Tom Sachs, Enrico Castellani, Jannis Kounellis, Giorgio Vigna,
Carlos Cruz-Diez e Ute Decker realizzate per la Elisabetta Cipriani Gallery di Londra e indossate su
dettagli ricamati a mano e applicazioni di piume.
Un equilibrio oscillante tra il realismo esasperato dei ritratti e il desiderio massimo di astrazione,
distillato dall’assenza di sguardo delle maschere, in cui il gioiello-opera d'arte gioca un ruolo di
provocatoria sintesi.
Cappotti e giacche dall’impronta classica, arricchite da stampe e ricami, trench in cotone spalmato, Montgomery in panno e Loden in tessuto originale. Camicie in cotone e seta con dettagli in pizzo, passamanerie, maglie con motivi ndebele, abiti con pettorine e colli ricamati con maschere africane o ritratti di famiglia, abiti mini, midi e maxi, rigidi e fluidi.
Le gonne con sovrapposizione di pannelli e tasche, ricamati e non. Pantaloni con bande laterali ispirati alla classica divisa da carabiniere.
Le forme sono ancora over e fluide in una palette di colori sgargianti che vedono la donna Stella Jean brillare nelle fredde giornate invernali.
Aranci, rossi, gialli ci accompagneranno nel prossimo inverno per tenere al caldo i nostri corpi e i nostri cuori











Share:

2 commenti

  1. Mah, Carola, se devo essere sincera io spero di non dovermi vestire così, mi auguro di trovare qualcosa di più elegante da indossare. Scusa la sincerità, eh, ma neanche avessi vent'anni uscirei così.
    Baci
    Scoiattolina

    RispondiElimina

© PursesintheKitchen Blog by Carola Disiot | All rights reserved.
Blogger Template by pipdig